C’è una sola cosa che tutto il denaro del mondo  non potrà mai comprare: lo scodinzolio di un cane. (da: “Lilli e il vagabondo”, Walt Disney)
accettazione,   il   richiedente   verrà   sottoposto   ad   un   periodo   di   prova   di   soli   sei mesi. Il    socio    volontario    è    obbligato    a    leggere    gli    avvisi,    le    informazioni    e    le comunicazioni   inviati   dal   Consiglio   Direttivo   o   da   suo   membro   autorizzato   e dare    riscontro    dell’avvenuta    lettura.    Le    stesse    potranno    essere    trasmesse attraverso   il   quaderno   delle   comunicazioni,   a   mezzo   e-mail,   con   sms   o   altra forma di comunicazione ritenuta funzionale e opportuna. Tutti   i   soci   volontari   sono   tenuti   a   fare   almeno   un   turno   di   mattina   una   volta   al mese   in   giorni   da   concordare   con   il   Consiglio   Direttivo.   Ciò   al   fine   di   integrare e   supportare   chi   svolge   l’attività   turnistica   mattutina,   ma   anche   allo   scopo   di rispondere ad eventuali situazioni di necessità contingenti. Tutti   i   soci   volontari   sono   responsabili   del   buon   mantenimento   della   struttura, sia    interna    che    esterna    e    delle    attrezzature    messe    a    disposizione.    Nello specifico devono provvedere a:  pulizia   foglie   e   loro   smaltimento   sia   all’interno   che   sul   marciapiede   di pertinenza;  pulizia scaffali cucina e frigorifero;  pulizia bidoni crocchette cani;  pulizia armadi (cibo cani, gatti e coperte);  lavatura,   asciugatura,   ritiro   dei   panni,   coperte,   indumenti   in   uso   presso   il G.A   (si   sottolinea               di   non   accettare,   nello   specifico,   materassi,   cuscini   e trapunte pesanti);  lavaggio guinzagli e giochi;  pulizia scope e palette;  gestione delle immondizie (es. svuotamento dei sacchi);  ogni   altra   azione   volta   al   decoro   della   struttura   e   alla   messa   in   sicurezza degli   animali   accolti   nonché   delle   persone   che   vi   transitano,   nell’ambito   delle proprie competenze. Sanzioni disciplinari È severamente vietato fumare nei locali del G.A. Chi infrange tale disposizione è tenuto al pagamento di una multa di 5,00 euro. Nei   confronti   del   socio   che   non   osservi   lo   Statuto   e   che   violi   le   disposizioni     del     presente     Regolamento,     il     Consiglio     Direttivo     potrà     procedere     con l’applicazione delle seguenti sanzioni disciplinari:  censura scritta;  espulsione. Nel   punto   a)   incorre   il   socio   che   trasgredisce   all’osservanza   dei   regolamenti   e delle    prescrizioni    stabilite    dall’Associazione,    nonché    emanati    per    l’uso    dei locali, delle attrezzature e delle manifestazioni organizzate dalla stessa. Dopo il secondo richiamo scritto (censura) l’espulsione è automatica. Nel   punto   b)   incorre   il   socio   che   abbia   commesso   una   mancanza   così   grave da   non   consentire   la   prosecuzione   del   rapporto   associativo   e   che   provochi all’Associazione    grave    nocumento    morale    e    materiale    ovvero    compia,    in connessione    con    il    rapporto    associativo,    azioni    che    costituiscano    reato    a termini di legge. L’interessato,    invitato    a    presentarsi    per    avanzare    eventuali    giustificazioni, qualora     non     intervenisse,     autorizzerà     l’adozione     delle     sanzioni     per contumacia. Le    sanzioni    disciplinari    sono    deliberate    con    la    maggioranza    dei    2/3    dei componenti del Consiglio Direttivo. Perdita della qualifica di socio La qualifica di socio può venir meno per i seguenti motivi:  per   dimissioni   da   comunicarsi   per   iscritto   almeno   un   mese   prima   dello scadere dell’anno;  per delibera di esclusione;  per ritardato pagamento dei contributi per oltre un anno; Per    quanto    non    esplicitamente    previsto    dallo    Statuto    e    dal    Regolamento dell’Associazione,   ma   che   possa   nuocere   alle   finalità   e   al   buon   andamento della   stessa,   il   Consiglio   Direttivo,   nell’ambito   dei   propri   poteri,   si   riserva   la facoltà   di   valutare   e   decidere   eventuali,   ulteriori   azioni   disciplinari   in   merito   al danno arrecato.
Il    Gruppo    Ambiente     è    una    Organizzazione    strutturata    con    organismi responsabili,   i   cui   dirigenti   hanno   l’obbligo   di   garantire   il   perseguimento   e   il rispetto   dei   fini   e   dei   valori   statutari,   nonché   il   compito   di   promuovere   e valutare   l’opportunità   di   qualunque   iniziativa,   a   nome   e   per   conto   del   G.A., volta a far conoscere le finalità e le attività ivi svolte. È   fatto   divieto   assoluto   ai   singoli   soci   di   prendere   iniziative   a   nome dell’Organizzazione ,   se   non   a   seguito   di   esplicito   consenso   del   Consiglio Direttivo     (non     dei     singoli     dirigenti);     i     singoli     componenti     hanno     la responsabilità   di   attivare   rapidamente   il   Consiglio   Direttivo,   al   fine   di   dare risposte   sollecite   ai   soci   promotori.   Non   sono   ammesse   iniziative   personali di   cura   e   assistenza,   sia   ai   cani   che   ai   gatti,   in   contrasto   con   le   prescrizioni veterinarie riportate sul libro delle comunicazioni sanitarie. È   fatto   divieto   assoluto   a   ciascun   socio   di   denigrare   sia   l’Organizzazione,   sia   i dirigenti, sia qualunque altro socio con azioni scritte, verbali o altro. Qualunque    accadimento    (uso    di    epiteti,    situazioni    conflittuali    all’interno dell’Associazione,   resoconti   personali   fatti   all’interno   o   all’esterno   del   Gruppo) o     altro     che     possa     essere     ritenuto     dannoso     per     l’Organizzazione     è severamente vietato. È   prevista   l’espulsione   immediata   per   indegnità,   su   decisione   del   Consiglio Direttivo, per grave denigrazione. In   caso   di   gravi   imputazioni   il   percorso   obbligatorio   prevede   la   richiesta   di audizione,   da   parte   del   socio,   al   Consiglio   Direttivo   al   fine   di   riferire   e   chiedere sostegno. Il   Consiglio   Direttivo,   sentito   il   socio   può   in   qualsiasi   momento   revocare   per uno   o   più   soggetti   l’autorizzazione   alla   collaborazione   a   propria   discrezione, con atto motivato scritto e previo contraddittorio alla presenza di tutte le parti.   In   caso   di   improvvise   dimissioni   di   un   membro   del   Consiglio   Direttivo   o   della sua   espulsione   per   indegnità   o   gravi   comportamenti   contrari   all’etica   e   allo spirito   dell’Associazione,   lo   stesso   non   verrà   sostituito   sino   al   termine   del mandato   dell’intero   Consiglio   Direttivo.   Nel   caso   in   cui   sia   il   Presidente   a   dare le   dimissioni,   il   suo   posto   verrà   vicariato   dal   vice   Presidente   sino   al   termine del mandato biennale. Le   accoglienze   dei   cani   e   dei   gatti   devono   essere   sempre   concordate   con   il Consiglio Direttivo. Come   previsto   dallo   Statuto   dell’Associazione,   il   Regolamento   interno   può essere   modificato   e   aggiornato   dal   Consiglio   Direttivo.   Tutti   i   soci   hanno   il diritto di essere messi al corrente di qualsiasi variazione e/o cambiamento. Ammissione dei soci (sostenitori e volontari) Per    accedere    al    servizio    di    volontariato    presso    il    Gruppo    Ambiente    è necessario     presentare     domanda,     compilando     il     modulo     appositamente predisposto (vedi Allegato); la domanda verrà valutata dal Consiglio Direttivo. Sulla    base    delle    domande    il    Consiglio    Direttivo    redige    un    programma    di esercizio   ottimale   per   presenze   e   funzioni   (art.   4   comma   2   dello   Statuto).   Gli orari,    i    tempi    e    le    modalità    delle    attività    da    svolgere    (sia    mattutini    che pomeridiani)   saranno   resi   noti   per   tempo,   in   modo   da   poter   effettuare   cambi e/o   aggiustamenti.   Il   socio   volontario   inserito   nei   turni,   che   non   riesca   ad assicurare   la   propria   presenza   deve   provvedere   personalmente   alla   propria sostituzione,   concordando   il   cambio   con   altro   socio   volontario   e   avvisando tempestivamente il Presidente o il Tesoriere. Il   rapporto   di   collaborazione   del   socio   volontario   cessa   per   recesso   o   per ripetute   assenze   ingiustificate   dello   stesso   oppure   per   revoca   del   Consiglio Direttivo. I   soci,   sostenitori   e   volontari   che   vengono   accolti   dopo   l’entrata   in   vigore   del presente   Regolamento,   hanno   il   diritto   e   il   dovere   di   un   anno   di   prova,   con l’espletamento   delle   attività   di   collaborazione   con   il   Gruppo   Ambiente.   Dopo un   anno   dal   giorno   dell’iscrizione,   il   rinnovo   della   tessera   e   la   conseguente appartenenza   all’Associazione,   sono   subordinati   a   insindacabile   giudizio   del Consiglio Direttivo. Tutti   i   soci,   durante   l’anno   di   prova,   possono   partecipare   alle   Assemblee   e, nel   caso   di   rinnovo   del   Consiglio   Direttivo,   possono   esprimere   attraverso   il voto le loro preferenze, ma non possono essere eletti. Il   socio   volontario   che   non   abbia   superato   l’anno   di   prova   per   motivi   personali e   che   dopo   un   certo   lasso   di   tempo   voglia   provare   a   rientrare   in Associazione, avendo    superato    il    periodo    di    difficoltà    che    gli    ha    impedito    di    essere “operativo”,    può    chiedere    al    Consiglio    Direttivo    di    essere    nuovamente riammesso.   Dopo   valutazione   da   parte   del   Consiglio   Direttivo,   in   caso   di
Il nostro Regolamento
© Print and Graph - Ronchi dei Legionari
C’è una sola cosa che tutto il denaro del mondo non potrà mai comprare: lo scodinzolio di un cane. (da: “Lilli e il vagabondo”, Walt Disney)
Gruppo Ambiente Onlus - Via Giuseppe Bugatto, 1 - 34077 Ronchi dei Legionari e-mail: gruppoambienteonlusronchi@gmail.com 
5x1000 Trasforma la tua  dichiarazione  dei redditi  in un atto di solidarietà!
Gruppo Ambiente Onlus - Via Giuseppe Bugatto, 1 - 34077 Ronchi dei Legionari e-mail: gruppoambienteonlusronchi@gmail.com 
© Print and Graph - Ronchi dei Legionari
5x1000 Trasforma la tua  dichiarazione  dei redditi  in un atto di solidarietà!
5x1000 Trasforma la tua  dichiarazione  dei redditi  in un atto di solidarietà!
Serve una nuova struttura e abbiamo bisogno del TUO AIUTO realizziamo insieme questo… SOGNO!
Serve una nuova struttura e abbiamo bisogno del TUO AIUTO realizziamo insieme questo… SOGNO!
5x1000 Trasforma la tua dichiarazione dei redditi in un atto di solidarietà!
5x1000 Trasforma la tua  dichiarazione  dei redditi  in un atto di solidarietà!